Recensioni libro "Vaccini danni e bugie"

In Italia non esiste alcuna legge che obblighi i proprietari a vaccinare i propri cani e gatti. Sottoporli a vaccinazione è pertanto una scelta libera, tutti i vaccini sono assolutamente opzionali e a discrezione. L’abitudine di vaccinare (e relativi richiami) poteva avere una spiegazione in passato, quando non era ancora nota la persistenza degli anticorpi, ma al giorno d’oggi, alla luce delle conoscenze acquisite in materia di immunologia, questa pratica è diventata solo un’abitudine ormai priva di fondamento scientifico. È da questa constatazione che si base il libro di Stefano Cattinelli e Silia Marucelli, veterinari omeopati, che, con uno stile sobrio e razionale, illustrano la questione in modo chiaro ma non semplicistico e evidenziano come l’essenza stia tutta nella scelta responsabile e sui modi più adeguati di tutelare la salute di un animale domestico. Non si tratta di negare l’utilità di determinati vaccini, come gli stessi autori precisano, ma di diffondere le buone pratiche e riflettere criticamente su campagne vaccinali troppo invasive. Una regola fondamentale, da estendere sicuramente anche all’uomo, è quella di assumere un atteggiamento attivo e non passivo nei confronti della pratica vaccinale; occorre cioè conoscerne finalità, natura ed efficacia, rischi e benefìci. E questo libro si candida ad essere un ottimo strumento per raggiungere un così importante obiettivo.
 
26 febbraio su www.dasapere.it